NEWS

Virtus Lanciano-Siracusa 1-1: D'Aversa riagguanta il Siracusa nel big match del "Biondi"

News Pubblicata il 2011-12-11 19:22:00
Che fosse una gara molto difficile lo si sapeva, e una certa tensione dimostrata da molti rossoneri lo ha confermato; tensione che ha un po' sporcato la consueta fluidità di gioco della squadra di Gautieri.
Di fronte un avversario forte fisicamente e tecnicamente, con molte notevolissime individualità, e un impianto di gioco solido e funzionale; non a caso primo in classifica.
La prima occasione della gara è proprio del Siracusa che, con Pepe (3'), chiama Amabile (alla prima da titolare in campionato) al grande intervento.
Il Siracusa sembra occupare meglio il centrocampo ed esibisce anche una buona circolazione di palla; ma la Virtus riesce a pungere due volte, nel volgere di pochi minuti, prima con Turchi (al 16', di testa) e poi con Volpe (al 20', tiro dalla distanza, forte ma centrale).
Un'incursione di Fofana, innescato da Mancosu, viene neutralizzata, in uscita bassa, da Amabile.
L'occasione propizia per i rossoneri sembra arrivare al 35': Piccioni s'incunea tra le maglie siciliane e punta l'area di rigore, fallo di Giordano al limite dell'area, in posizione centrale. Mammarella si avvicina al pallone, l'attesa cresce (è un rituale che il "Biondi" conosce perfettamente): sinistro delizioso, portiere avversario immobile, e palla che finisce la sua traiettoria sull'incrocio dei pali (36'). Non sembra un buon auspicio e infatti, al minuto 46', su una punizione siciliana (per fallo di Massoni su Fofana lanciato verso l'area), calciata in modo non irresistibile da Mancosu, una sfortunata deviazione di Mammarella manda la palla in fondo al sacco, dando il vantaggio al Siracusa.
La Virtus comincia la ripresa con il cambio Piccioni-Chiricò, 10 minuti dopo è la volta della sostituzione dell'altro esterno (esce Turchi per Titone); è il copione già proposto brillantemente a Crema. I rossoneri ci provano, il Siracusa regge con grande sicurezza ma perde progressivamente il comando del centrocampo e delle operazioni. Riparte una sola volta, e rischia di far male, quando Mancosu chiama ancora Amabile all'intervento importante.
Sul ribaltamento di fronte Mammarella, con un perfetto sinistro in corsa, torva pronto l'estremo siracusano Baiocco che nega il pareggio.
Al 75' Spinelli rimedia il secondo giallo (fallo su Chiricò) ed è costretto a lasciare il campo in anticipo; Siracusa in 10 e Virtus che cerca di stringere i tempi alla ricerca del pareggio.
Chiricò dà la sensazione di poter sfondare da un momento all'altro ma il Siracusa, in qualche modo, riesce a contenerlo. 
Lo stesso Chiricò, all'82', si libera, rientrando sul sinistro, e pesca Baiocco in posizione troppo avanzata: gran pallonetto e palla che si deposita, sulla rete esterna, appena qualche centimetro oltre la traversa.
La gioia del pareggio, che a questo punto appare la giusta ricompensa alla prova rossonera, è rimandata di pochi minuti: all'87' capitan D'Aversa (al primo gol stagionale) lascia partire un tiro dai 25 metri che rimbalza davanti al portiere beffandolo irrimediabilmente.
L'1-1 finale premia equamente il primo tempo del Siracusa e il secondo tempo dei rossoneri che, ancora una volta, hanno dato una forte dimostrazione di carattere e determinazione.
Esaurita la cronaca chiudiamo con due note, entrambe doverose: 1) il comportamento inaccettabile del direttore di gara che si è rivolto 
(a partita appena terminata) in modo estremamente maleducato a Mammarella e a Gautieri che chiedevano spiegazioni su alcune decisioni; 2) la Curva Sud: bella, colorata, rumorosa e a sostegno della squadra per tutta la partita, davvero un "belvedere".

Gli uomini schierati da Gautieri:
Amabile, Aquilanti, Mammarella, D'Aversa, Massoni, Amenta, Turchi (Titone 55'), Capece, Pavoletti, Volpe, Piccioni (Chiricò 46'). A disposizione: Casadei, Rosania, Vastola, Novinic, Zeytulaev.

SIRACUSA: 
P. Baiocco, Giordano, Capocchiano, D. Baiocco, Ignoffo, Moi, Longoni (Zizzari 80'), Spinelli, Fofana (Calabrese 77'), Mancosu (Bongiovanni 60'), Pepe. 
A disposizione; Fornoni, Petta, Strigari, Pippa. 
Allenatore: Sottil







Gruppo Maio Bleu
Media Sport Event Wemblegg Banca Popolare di Lanciano e Sulmona Legea MB Win
Sixtus Mix Car Sangritana Ottica Di Nauta

Copyright © 2008 S.S. Virtus Lanciano 1924 s.r.l. - P.I. 02245960691 - All rights reserved.
| Contatti | Credits | Note Legali |